Ma il centrodestra savonese scherza?

Un intervento di Danilo Bruno, portavoce dei Verdi di Savona

In pochi giorni il centrodestra savonese ha nuovamente dimostrato la scarsa tenuta politica e l’assenza di idee,che ne contraddistingue l’azione.
Martedì in consiglio comunale,oltre ad aver fornito uno spettacolo veramente triste con una maggioranza,che abbandona il consiglio comunale poiché non vi è la certezza della tenuta sulla situazione di ATA, vorremmo ancora una volta rimarcare come alcuni consiglieri del centrodestra non si siano neanche resi conto di ciò che facevano poiché , a stare ai quotidiani,sarebbero usciti e non sarebbero rientrati perché non avrebbero capito di essere richiamati….
In realtà lo spettacolo offerto è stato veramente di ben poco spessore a dimostrazione di una maggioranza,che non conosce neppure quasi gli oggetti della discussione (nel caso un ordine del giorno per l’istituzione di una commissione consiliare di inchiesta su ATA presentato dalla minoranza).
Noi verdi vorremmo ancora una volta rimarcare l’atteggiamento dell’assessore Montaldo,che dopo aver delineato un quadro apocalittico della partecipata comunale in contrasto con le notizie tranquillizzanti riferite fino a ieri e forse piu’ vicine alle valutazioni preoccupate,che noi facciamo dall’inizio della legislatura e non solo, ha pensato bene, sempre a stare a notizie di stampa, di promettere che prima o poi farà il quadro delle responsabilità sulla situazione aziendale.
Nelle polemiche intervenute sulla latitanza della maggioranza nei giorni successivi ci ha colpito l’attacco del vicesindaco alle minoranze dove,sempre secondo notizie di stampa, ancora una volta veniva annunciato che presto si potrebbero rendere pubbliche le responsabilità del PD sulla situazione del deficit comunale e della brutta situazione di ATA.
Noi Verdi, che insieme ad altre forze civiche ed ecologiste, siamo all’opposizione di questa giunta ma siamo stati nella medesima posizione rispetto pure a quelle del centrosinistra,ci permettiamo di porre al centro di nuovo il problema del rispetto delle istituzioni ovvero chi ricopre una determinata carica agisce nell’interesse dell’intera collettività per cui o conosce fatti,che possano essere oggetto di esposto alle competenti autorità ed è suo preciso dovere procedere in tal senso oppure si sta parlando di responsabilità politiche ed allora si va nelle competenti sedi consiliari e si traggono le eventuali conseguenze-
Noi Verdi crediamo che questo sistema di avvisi “a mezzo stampa” non vadano assolutamente bene e non facciano bene alla città nè tantomeno ad una gestione corretta e lineare del potere pubblico e che sia ora che questa Giunta dica cosa vuole effettivamente fare altrimenti esiste una sola strada: quella delle dimissioni e di nuove elezioni nei tempi previsti dalla legge.

Danilo Bruno – Portavoce dei Verdi di Savona

Commenti da Facebook
Categorie
LiguriaTerritorio
Nessun commento

Lascia un commento

*

*