Barcellona: Bruno Gulotta di Tom’s hardware è l’italiano ucciso nell’attentato

Il messaggio dei Verdi: "Vicini al popolo spagnolo e ai parenti delle vittime . Fermiamo il terrorismo."
Bruno Gulotta

Ultima ora: Salite a due le vittime italiane dell’attentato

Bruno Gulotta era in vacanza con la famiglia a Barcellona. La notizia sul sito dell’azienda dove lavorava Tom’s Hardware

Nell’attentato di ieri a Barcellona, sul Las Ramblas, tra le 13 vittime c’è anche un italiano, si tratta di Bruno Gulotta , responsabile marketing e vendite di Tom’s Hardware.  Il sito di informatica dove lavorava, una volta data la notizia, è andato offline, probabilmente per i numerosissimi accessi. Ma dalla copia cache di Google si può evincere il ruolo del manager rimasto vittima dell’attentato: Sales Manager.

Il messaggio dei Verdi: “Vicini al popolo spagnolo e ai parenti delle vittime . Fermiamo il terrorismo.”

Il country manager dell’azienda, Roberto Buonanno, appresa la morte di Bruno Gulotta, ha scritto sul sito:”La notizia ci è giunta all’improvviso ieri sera. Il collega e amico è stato travolto e ucciso da un infame terrorista. Era lì in ferie con la compagna e i due figli”

“Bruno -ha spiegato Buonanno sul sito – era un punto di riferimento per tutti quelli che lo hanno conosciuto. Per noi di Tom’s Hardware era una colonna portante. Chiunque entrava in contatto con lui, che si trattasse di clienti, fornitori o star del web, restava colpito dalla sua gentilezza e dalla sua professionalità. Aveva una fame insaziabile di conoscenza ed era un vero smanettone, uno di noi, anche se poi aveva deciso dedicarsi a tempo pieno al marketing e alle vendite, di cui era diventato responsabile. E in quel ruolo non ho mai conosciuto una persona più capace. Amava studiare ogni aspetto della propria vita e professione, era un lettore insaziabile e un avido ricercatore della perfezione.”

Ci sarebbero anche tre feriti italiani, secondo quanto dichiarato dall’ambasciatore italiano in Spagna Stefano Sannino: “I tre feriti italiani – ha riferito l’ambasciatore a Sky Tg24 – sono stati ricoverati in ospedali di Barcellona, due sono già stati dimessi e l’altro ha riportato fratture ma la sua condizione di salute non è grave né complessa”.

“Ufficialmente dalle autorita’ non abbiamo ancora avuto alcuna conferma della morte e presto, in ogni caso, mi recherò dai familiari del giovane”. Lo ha detto il sindaco di Legnano (Milano), Gianbattista Fratus, parlando della preoccupazione che il concittadino Bruno Gulotta, 35 anni, in vacanza a Barcellona con la moglie e due bambini di 6 anni e di 7 messi, possa essere rimasto ucciso nell’attentato di ieri.

 

Commenti da Facebook
Categorie
NEWSNotizie
Nessun commento

Lascia un commento

*

*