Berlusconi strizza l’occhio all’abusivismo, Italia rischia ritorno ad illegalità

Oggi Berlusconi ha proposto una legge per riconoscere l'abusivismo di necessità, lui è responsabile di due condoni edilizi che hanno massacrato il nostro paese e torna a strizzare l'occhio a chi ha violato legge
berlusconi abusivismo

“Questa mattina Berlusconi, in un’intervista radiofonica, ha proposto una legge per riconoscere l’abusivismo di ‘necessità’, colui che è stato responsabile di ben due condoni edilizi che hanno massacrato coste e territorio del nostro paese torna a strizzare l’occhio a chi ha violato legge a danno degli italiani onesti e dell’ambiente”. Lo dichiara Angelo Bonelli, coordinatore nazionale dei Verdi e promotore della lista Insieme.

“Alcuni giorni fa il centrodestra in Sicilia aveva proposto attraverso l’assessore al territorio l’abusivismo ‘d’indispensabilità’, mentre Di Maio mesi fa aveva parlato di abusivismo di necessità a tal punto che aveva preso come esempio il regolamento comunale di Bagheria che bloccava le demolizioni anche ville di lusso abusive con piscina a picco sul mare”, aggiunge Bonelli.

”Parlare di abusivismo di necessità è criminogeno perché stimolerà nei prossimi giorni abusi edilizi da parte di chi vuole costruire dove è vietato dalla legge nella speranza che il centrodestra vinca le elezioni -prosegue Bonelli-. Tutto ciò è uno schiaffo agli italiani onesti che le leggi le rispettano e che dovranno pagare con le loro tasse le opere di urbanizzazione di chi ha costruito abusivamente. Con Berlusconi l’Italia tornerebbe ad essere il paese che legalizza le illegalità, il paese che premia i disonesti e massacra il territorio, triste constatare che tra le forze politiche siamo rimasti in pochi a difendere valori della legalità”. conclude Bonelli.

Commenti da Facebook
Categorie
AmbienteNEWS
X