Davide Casaleggio rappresenta l’ennesimo conflitto di interessi per la politica italiana

Qual è il ruolo nel M5S di Davide Casaleggio che aspira alla gestione dei 16mila database che monitorano le attività datte dalla aziende d'Italia? Ci sono i presupposti per un nuovo conflitto di interessi
Davide Casaleggio
“Davide Casaleggio si candida a gestire i 16mila database che monitorano le attività fatte dalle aziende in Italia. Rappresenterebbe l’ennesimo conflitto di interessi della politica italiana, visto che il M5S aspira a governare l’Italia” Scrive in una nota Angelo Bonelli dei Verdi e tra i fondatori della lista ulivista “Insieme”, che prosegue:
“Lo stesso Casaleggio parla di dover risolvere il problema ‘dell’inefficienza della burocrazia italiana’: viene da dire da che pulpito viene la predica! Visto che lo stesso Casaleggio è già stato avvisato dal Garante per la privacy che sta ipotizzando sanzioni contro la sua impresa proprio per la cattiva gestione dei dati degli utenti della piattaforma Rousseau.”
“Noi ci chiediamo – conclude Bonelli – a tal proposito, che ruolo ricopre nel partito 5 Stelle Davide Casaleggio? A che pro continua a parlare a nome degli iscritti? E non crede che l’enorme conflitto di interessi che ricopre quando fa l’imprenditore che gestisce grosse banche dati dovrebbe impedirgli di parlare di questi argomenti?”
Commenti da Facebook
Categorie
NEWSPolitica