Energia: l’assenza Di Maio a Consiglio Ue è inaccettabile

E' inaccettabile che il Ministro Di Maio abbia disertato oggi il Consiglio Europeo per l'energia, un appuntamento fondamentale per costruire un cambio della politica energetica in Europa verso le rinnovabili e l'efficienza energetica.
di maio

“E’ inaccettabile che il Ministro Di Maio abbia disertato oggi il Consiglio Europeo per l’energia, un appuntamento fondamentale per costruire un cambio della politica energetica in Europa verso le rinnovabili e l’efficienza energetica. Di Maio avrebbe dovuto chiedere di rispettare gli impegni sul clima e il diritto dei cittadini a produrre in autonomia energia da fonti rinnovabili, ma inspiegabilmente era assente”. Lo scrive in una nota il Verde Angelo Bonelli.
“Proprio in questa delicata fase nella quale il Consiglio Europeo sta tentennando – continua Bonelli -, con l’obiettivo di abbassare gli obiettivi climatici e di rallentare la possibilita’ per i cittadini di auto-prodursi energia elettrica, il Governo italiano spicca per la sua assenza. Perche’ Di Maio ha disertato questo appuntamento fondamentale per la costruzione di una politica energetica europea e per difendere le rinnovabili contro il carbone?”.
“L’esperienza di Di Maio al Governo comincia con una assenza importante – conclude Bonelli -. Come cittadino italiano, prima che esponente politico, ne chiedo pubblicamente il motivo”.

Commenti da Facebook
Categorie
EnergiaEuropaNEWS
X