Registrazioni Raggi, il vaso è colmo: dimissioni subito

Il nostro Nando Bonessio sulle pressioni della sindaca di Roma all'ex AD Ama

Se fosse riconosciuta l’autenticità e la rilevanza penale delle registrazioni audio delle pressioni della sindaca Raggi nei confronti dell’ex AD dell’Ama Bagnacani, si tratterebbe di una questione di gravità inaudita. La sindaca, infatti, stava tentando di nascondere l’emergenza rifiuti in cui affoga la Capitale, non sotto un tappeto, bensì giustificandola con una criticità dei bilanci della municipalizzata.

L’ex AD, licenziato per giusta causa insieme a tutti i vertici della municipalizzata, si era rifiutato di cedere alle pressioni della sindaca che, da quanto emerge dall’audio, gli chiede di “ritoccare” il bilancio.

Con questo si colma un vaso che stava già tracimando. I cittadini di Roma tutti prendano atto dell’inconsistenza politica e delle procedure attuate, sempre ai limiti della regolarità, da questa sindaca che si era presentata come paladina della trasparenza e dell’onestà.

Se tutto questo dovesse essere attendibile, riteniamo che la sindaca Raggi debba immediatamente, di concerto col suo “capo politico”, rimettere il mandato e restituire alla città l’esercizio democratico di nuove elezioni.

 

Nando Bonessio, candidato di Europa Verde e co-portavoce dei Verdi del Lazio

Categorie
AmbienteLazioNEWSPoliticaTerritorio

In relazione a:

X