Sui migranti Salvini non cerchi scuse, le sue parole infiammano l’Italia

Le parole di Salvini sui migranti non hanno fatto altro che disseminare bombe d'odio nel nostro Paese e adesso i responsabili girano la testa dall'altra parte
salvini migranti

Appello agli elettori: sosteniamo il centrosinistra per evitare deriva xenofoba e fascista

“Le frasi xenofobe sono solo benzina sul fuoco dell’intolleranza. In tutti questi anni ci sono soggetti politici che non hanno esitato a disseminare vere e proprie bombe d’odio nel Paese, adesso che queste bombe esplodono, quelle persone non possono far finta di nulla dopo che hanno cavalcato, senza preoccuparsi delle conseguenze: paura e razzismo. I cittadini giustamente chiedono sicurezza, ma il compito di occuparsi di questo spetta alle istituzioni. “

Così in una nota Angelo Bonelli, coordinatore dei Verdi e  tra i promotori della lista Insieme che prosegue: “Ormai il rischio che l’Italia corre con le elezioni del 4 Marzo è tristemente chiaro, ovvero l’affermazione di una destra xenofoba sotto l’egida di Salvini ed alleata con Berlusconi. Inoltre tra le persone che accendono la miccia di questa polveriera di intolleranza troviamo anche Di Maio con le sue denunce nei confronti di chi soccorre i migranti definendoli ‘taxi del mare’, affermazioni che per altro non hanno trovato riscontro da parte delle autorità giudiziarie. Salvini parla di rischio di rinascita delle Br, ma sono le sue parole che hanno infiammato d’odio l’Italia, e se un candidato leghista sia un nazista che ha tentato una strage, questo non gli importa.”

“La politica deve iniziare da subito a recuperare moderazione ed indicare una strada per garantire sicurezza  – conclude Bonelli –  per evitare lo scoppio di queste bombe d’odio che si caricano con messaggi xenofobi ed irresponsabili. Di fronte al rischio della vittoria di questi soggetti il centrosinistra si è irresponsabilmente diviso, con una sinistra che sta marcando le divisioni invece di cercare ragioni per stare insieme. Ecco perché rivolgiamo un appello a tutto l’elettorato democratico, ecologista e di sinistra, di sostenere il centrosinistra per fermare una gravissima e pericolosissima deriva verso la destra xenofoba e fascista, che cerca di appropriarsi del tricolore che appartiene all’Italia democratica, antifascista e nata dalla resistenza partigiana”.
Commenti da Facebook
Categorie
Economia & DirittiNEWS
X