Parco Circeo, solidarietà contro vile atto intimidatorio

Nel mirino, i presidi della legalità

Esprimiamo la nostra piena solidarietà al direttore dell’Ente Parco Nazionale del Circeo, Paolo Cassola, a tutti i dipendenti e ad Alessandro Rossi, Comandante della Stazione dei Carabinieri forestali di Sabaudia, per le pesanti minacce ricevute nella mattinata di ieri.

Il vile atto intimidatorio, in pieno stile mafioso, è un attacco a tutto il territorio e alle sinergie create in questi anni per lottare contro la piaga della criminalità organizzata e per la sicurezza e la tutela dell’ambiente e della salute. Non è un mistero, infatti, che le coste del basso Lazio siano ricomprese in quella che è nota a tutti come la Terra dei Fuochi e che siano in atto, su tutto il litorale, numerosi controlli per contrastare l’abusivismo selvaggio. Siamo convinti che il tentativo di colpire i presidi della legalità presenti sul territorio pontino produrrà effetti opposti rispetto a quelli previsti dagli artefici del gesto: azioni ancora più ferme e decise di contrasto alle attività illecite.

Nando Bonessio e Giorgio Libralato

Categorie
LazioTerritorio

In relazione a:

X