PD più ambientalista d’Italia? Caro Renzi più che uno scherzo è un incubo

Il segretario del Pd Matteo Renzi oggi in una sua lettera pubblicata da Repubblica comunica che il suo è il partito più ambientalista d’Italia. Renzi si dimostra refrattario alle critiche e abile nel descrivere una realtà che non esiste.
Renzi

Non è uno scherzo, perché è come se fosse un incubo! Il segretario del Pd Matteo Renzi oggi in una sua lettera pubblicata da Repubblica comunica che il suo è il partito più ambientalista d’Italia. Renzi si dimostra refrattario alle critiche e abile nel descrivere una realtà che non esiste.
Renzi, afferma che fuori dal Pd c’è il condonismo però omette di dire che il suo sostenitore elettorale alle primarie, il presidente della regione Campania De Luca ha approvato la legge che blocca le demolizioni di immobili abusivi e che il presidente della regione Sicilia Crocetta ha approvato un condono edilizio camuffato con la legge 16/2016. Non dice che grazie al suo decreto spalma incentivi sono state affossate le energie rinnovabili portando ad una drastica riduzione gli occupati nel settore, pari a 30.000 unità secondo i dati di EurObserv’Er a differenza di altri paesi europei che stanno aumentano investimenti e occupazione nelle rinnovabili. Renzi affossa le energie rinnovabili e contestualmente con il decreto Sblocca Italia dà il via libera alle trivellazioni con l’odiosa tecnica dell’air gun responsabile della moria di cetacei e fa un altrettanto odiosa campagna per l’astensione sul referendum che quelle norme voleva abrogare.
Renzi poi, autorizza con il decreto 91/2014 art.13 – 242 bis comma 7 le industrie a sversare a mare con valori limiti in deroga alla legge. Nel decreto Sblocca Italia sono previste ben 11 disposizioni ambientali che indeboliscono l’ambiente e danno il via libera al cemento sul territorio. Ha voluto lo smantellamento del corpo forestale dello Stato indebolendo la vigilanza ambientale nel nostro paese ed il 2017 si chiude in Italia con il record europeo delle aree incendiate. I presidenti delle Regioni anche quelli del PD si son rifiutati di sospendere la caccia come un parere scientifico dell’Ispra chiedeva a causa degli incendi e della siccità e come si sa gli animali non votano. A Taranto non è stato fatto nulla se non il DL 1/2015 art.2 comma 6 che prevede l’immunità penale per chi gestisce Ilva e viola le leggi di tutela ambientale e sanitaria (un po’ di vergogna sarebbe necessaria). Sulle politiche ambientali questo Pd ha fatto esattamente quello che aveva fatto Berlusconi e non è un caso che Renzi abbia riproposto l’inutile e dannoso ponte sullo Stretto di Messina proprio come il leader del centro destra e il Parlamento sta smantellando la legge sui parchi in accordo con loro. In Sardegna il PD sta facendo quello che Berlusconi ha sempre pensato di fare, ovvero levare i vincoli per poter costruire sulla costa. Abbiamo scritto come Verdi per ben due volte a Renzi fornendo suggerimenti e proposte non abbiamo mai ricevuto risposte ma è noto che lui non accetta proposte come non accetta le critiche.

Commenti da Facebook
Categorie
NEWSPolitica
Nessun commento

Lascia un commento

*

*