Sicilia: la doppia morale di Di Maio

La situazione equivoca di Di Maio che da un lato rivendica il suo essere un paladino della legalitàe dall'altra però in Sicilia difende il sindaco di Bagheria
di maio bagheria

“Questo paladino della legalita’ che si chiama Luigi Di Maio deve spiegare perche’ ha una morale a senso unico: a Bagheria difende un sindaco, vicesindaco e consiglieri del M5S che hanno case abusive e i loro famigliari, e che hanno approvato un regolamento comunale che blocca le demolizioni di ville anche in zone vincolate”. Lo scrive in una nota il coordinatore nazionale dei Verdi Angelo Bonelli.

“Di Maio ha difeso insieme a Cancelleri quel regolamento definendolo un modello, ma quello in realta’ e’ un modello per fermare le demolizioni e difendere gli abusivi. Lo stesso Di Maio aveva affermato in tv, insieme a Cancelleri, che la casa del sindaco di Bagheria Patrizio Cinque non era abusiva perche’ sanata, dichiarazione immediatamente smentita dalla soprintendente. Quel regolamento ha fermato le demolizioni delle ville con piscina sul mare dei ricconi di Bagheria. Di Maio, Cancelleri e il loro M5S di Bagheria stanno in silenzio pure di fronte alla diffida dell’ufficio di vigilanza urbanistica della Regione Sicilia che ha chiesto da tempo l’immediata modifica del regolamento blocca demolizioni perche’ viola la legge. Un silenzio significativo che testimonia che il candidato premier del M5S sta facendo campagna elettorale alla stregua di Musumeci: mettendo la testa sotto la sabbia come gli struzzi di fronte alle magagne in casa propria”.

Commenti da Facebook
Categorie
ComunicatiNEWSPolitica
Nessun commento

Lascia un commento

*

*