Smog: le leggi non tutelano la salute dei cittadini, neccessario il bando dei motori a scoppio

Smog: limiti di legge non tutelano la salute dei cittadini. Ormai è sempre più necessario mettere al bando motori diesel e benzina entro il 2030

Smog: limiti di legge non tutelano la salute dei cittadini. Ormai è sempre più necessario mettere al bando motori diesel e benzina entro il 2030

” Lo studio pubblicato oggi del  New England Journal of medicine sugli effetti del particolato sulla popolazione conferma che i limiti di legge in particolare sulle pm 2,5 non tutelano la salute”. Lo dichiara Angelo Bonelli coordinatore nazionale dei Verdi che aggiunge:” i risultati di questa ricerca dovrebbero portare i governi del mondo a partire dall’Europa e dall’Italia ad accelerare il processo di transizione ecologica per far in modo che le produzioni a partire dall’industria automobilistica producano in modo pulito.”

“Non è utopia- continua il leader dei Verdi- lavorare per mettere al bando entro il 2030 i motori a diesel e benzina per avere in circolazione auto 100% pulite da emissioni di particolato e altri veleni. Rivedere i limiti di legge in modo più rigoroso di questi inquinanti, che in Europa sono più blandi rispetto agli USA, aiuterebbe non solo a tutelare di più la salute ma favorirebbe quegli investimenti necessari per favorire la transizione ecologica”.

“Una cosa deve essere chiara alla politica- conclude Bonelli- che i limiti di legge sugli inquinanti non sono limiti sanitari ma una mediazione, non più accettabile, tra interessi dell’economia e il prezzo che si deve pagare in termini di salute per lo sviluppo e in una società del futuro questo andrà superato.”

Angelo Bonelli
Coordinatore nazionale dei Verdi

Commenti da Facebook
Categorie
ComunicatiSanità
Nessun commento

Lascia un commento

*

*