L’Italia continua a bruciare, ad oggi 125.000 ettari andati a fuoco [TABELLA]

Le tre regioni maggiormente colpite sono la Sicilia (con  40.976 ettari), la Calabria (con 32.809 ettari) e la Campania (con 18.177 ettari)
Bruciare
“L’Italia continua a bruciare, ad oggi sono 124.735 gli ettari di superficie andati a fuoco, pari al 260% del totale della superficie bruciata in tutto il 2016 (47.926 ettari) e la causa, oltre all’eccessiva ondata di calore che ha colpito l’Italia, è da ricercarsi in una errata politica di prevenzione da parte del Governo e delle Regioni. Una politica che ha causato finora la bellezza di due miliardi e mezzo di danni.” Scrive in una nota il coordinatore nazionale dei Verdi Angelo Bonelli, che spiega:
“Non è un caso che le tre regioni maggiormente colpite siano la Sicilia (con  40.976 ettari), la Calabria (con 32.809 ettari) e la Campania (con 18.177 ettari): infatti in queste Regioni sono arrivati con estremo ritardo i Piani per la programmazine è necessario inasprire le pene della attività di previsione, prevenzione e lotta attiva agli incendi boschivi e le convenzioni con i Vigili del Fuoco. I relativi Presidenti si assumono una responsabilità gravissima, quella di aver accumulato il triste record del 75% degli ettari totali incendiati in Italia dal 1 gennaio 2017.”
“Le statistiche parlano chiaro – conclude Bonelli –  per i piromani ma anche rivedere il sistema di prevenzione incendi nel nostro Paese che chiaramente non funziona, magari facendo pagare multe salate alle Regioni inadempienti. Ne va del patrimonio boschivo e naturale che lasceremo in futuro alle nuove generazioni”
Ettari bruciati al 29 agosto 2017 (dati elaborati dai Verdi e raccolti dalla commissione UE nell’ambito del progetto Copernico)
Regione Ettari % su totale Costo incendio
Sicilia 40.976 32,85% € 819.520.000,00
Calabria 32.809 26,30% € 656.180.000,00
Campania 18.177 14,57% € 363.540.000,00
Lazio 9.602 7,70% € 192.040.000,00
Sardegna 6.897 5,53% € 137.940.000,00
Puglia 4.582 3,67% € 91.640.000,00
Abruzzo 3.380 2,71% € 67.600.000,00
Liguria 2.976 2,39% € 59.520.000,00
Basilicata 2.214 1,77% € 44.280.000,00
Toscana 1.847 1,48% € 36.940.000,00
Umbria 367 0,29% € 7.340.000,00
Lombardia 270 0,22% € 5.400.000,00
Marche 264 0,21% € 5.280.000,00
Molise 197 0,16% € 3.940.000,00
Piemonte 151 0,12% € 3.020.000,00
Emilia Romagna 26 0,02% € 520.000,00
124.735 € 2.494.700.000,00
Commenti da Facebook
Categorie
AmbienteNEWS
Nessun commento

Lascia un commento

*

*